Bonus Vacanze

HOTEL DES ALPES ACCETTA IL ” BONUS VACANZE “

per prenotazioni effettuate direttamente tramite mail o fatte su questo sito. Se hai dei dubbi, prima di prenotare contattaci.

 

BONUS VACANZE: CHI PUÒ RICHIEDERLO

Secondo le ultime istruzioni dell’Agenzia delle Entrate, possono richiedere il bonus vacanze le famiglie con un Isee, vale a dire l’indicatore della situazione economica equivalente, inferiore a 40mila euro. A usufruirne può essere qualsiasi componente del nucleo familiare, a prescindere che abbia oppure no presentato la richiesta in prima persona.

BONUS VACANZE: A QUANTO AMMONTA

La cifra massima cui si potrà arrivare è pari a 500 euro, ma l’importo non sarà lo stesso per tutti e varierà in base al numero di componenti della famiglia. Nel dettaglio:

  • Famiglie composte da più di due persone: 500 euro,
  • famiglie composte da due persone: 300 euro,
  • persona singola: 150 euro.

Attenzione però perché non si riceverà l’importo completo. L’80% del bonus arriverà sotto forma di sconto al momento del pagamento, mentre il rimanente 20% potrà essere recuperato come detrazione nella dichiarazione dei redditi del prossimo anno. Facendo un esempio pratico: una famiglia di quattro persone avrà diritto a un bonus di 500 euro, 400 di sconto e 100 euro di detrazione fiscale a favore del componente del nucleo familiare cui è intestata la fattura o il documento fiscale di pagamento.

Per gli esercenti invece il bonus si tradurrà in un credito d’imposta cedibile (totalmente o parzialmente) a terzi per il pagamento di beni e servizi.

BONUS VACANZE: I PALETTI

Ci sono tre condizioni da tenere bene a mente: il bonus è spendibile in un’unica soluzione e in un’unica struttura. Vale a dire non si potrà usare per fare un weekend in Puglia e uno in Sicilia. Si dovrà scegliere solo una delle opzioni. Le spese devono essere documentabili tramite fatture o ricevute fiscali.

C’è poi un altro dettaglio importante da tenere in considerazione se si vuole usufruire del bonus: il pagamento deve essere effettuato direttamente all’albergo. Il bonus non è valido per i pagamenti effettuati “con l’ausilio, l’intervento o l’intermediazione di piattaforme o portali telematici”. Tradotto: se si paga l’hotel tramite Booking.com o Expedia non si avrà diritto al bonus vacanze. Il bonus può essere invece utilizzato per i pagamenti attraverso agenzie di viaggio e tour operator. Non è detto però che tutte le strutture ricettive aderiscano all’iniziativa del Governo, dunque prima di partire è meglio chiedere direttamente se è prevista la possibilità di usufruire del bonus vacanze.

Infine le tempistiche: il bonus dovrà essere speso a partire dal 1°luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2020.

BONUS VACANZE: COME FARE DOMANDA

Le domande dovranno essere presentate dal 1° luglio e fino al 31 dicembre attraverso un’apposita app, chiamata IO, legata alla piattaforma PagoPa.